Due chiacchiere con Grazia

La pagina Facebook Passione Sociale continua a crescere grazie ai Like dei tanti fan che ogni giorno seguono i miei articoli e si appassionano dei vari temi che vengono trattati.

Una particolarità della pagina è l’opportunità, offerta a tutti, di farsi conoscere e di promuovere il proprio lavoro, la propria attività di volontariato o comunque di sostegno alla collettività.

Ho già pubblicato una interessantissima (e molto letta dal pubblico) intervista a Gavina Sedda, autrice del libro “Bambini che fanno rumore”, che ci ha parlato di come interpretare il capriccio e l’urlare dei bambini. Una vera e propria lezione pedagogica che sta ottenendo un notevole successo di letture.

Oggi continuiamo questa esperienza conosceremo meglio Grazia Catellani, giovane autrice emiliana, che ci parla del suo ebook “Tic, Tac, Doc”.

Grazia è una giovane studentessa di 23 anni che frequenta la facoltà di Scienze dell’ Educazione all’Università degli studi di Reggio Emilia e svolge il tirocinio presso un’associazione che si occupa di disabili intellettivi adulti.

Nel libro Tic, Tac, Doc; Grazia affronta il delicato tema del disturbo ossessivo compulsivo, ma più in generale del fattore sociale che vi si instaura dietro, la paura del giudizio degli altri. È la storia di una ragazza affetta da Doc (Disturbo Ossessivo Compulsivo), che vive in un piccolo paesino di periferia popolato da comare di paese, da lui, il suo Geremia e da una madre ansiosa e disperata da tutto quel vociare maligno nei confronti della figlia. Inutile dire che gli eventi si svilupperanno in un modo tutto loro ed alquanto bizzarro.

L’idea nasce dalla sua esperienza personale, quando per un periodo della sua giovane vita ha sofferto, riuscendo a trovare un modo per uscire da quelle brutte situazioni, trovando il coraggio di scrivere del suo tormento.

“Tic, Tac, Doc” è in vendita sul sito internet ilmiolibro.it, acquistabile sia nella versione ebook che cartacea.

L’intervista in versione integrale la trovate Qui.

Seguite la pagina facebook Passione Sociale e scrivete un messaggio in privato per raccontare la vostra storia e condividerla per farvi conoscere e pubblicizzare la vostra attività, il vostro lavoro la vostra causa.

Precedente Alla base di tutta la nostra vita c'è l'educazione